Viaggi al Carrefour

Era la mia pausa pranzo. Per metterci poco ho comprato il minimo indispensabile alla sopravvivenza (sacchi immondizia, spumante e domopack alluminio). Davanti a me, alla cassa, solo due persone: un tipo e una tipa. La tipa però ha acquistato una bottiglia di vetro di uinni de pù.  Lasciamo stare il cattivo gusto della signora, ma detta bottiglia NON ha il codice a barre. Risultato: 8 minuti di attesa davanti alla cassiera la quale, dopo aver chiesto ragguagli al telefono,  attende pacifica la fine del mondo e il codice a barre. Io – al minuto settimo e secondi trenta – cedo all’isteria: ‘SCUSI SE MI PERMETTO: ma la signora amante degli orsetti non può intanto pagare la spesa e poi quando arriva il codice a barre pagare il resto?? intanto noi passiamo, no?’  ‘eno – ribatte serafica la cassiera – paga con questo (tessera bancomat della Cassa di Risparmio delle Winx)’. Prima che io possa sbottare ‘guardi, gliela pago io quella merda di bottiglia lì! Tanto cosa costerà, due euro?? cià, pezzenti, ve li dò io!’  l’uomo inutile davanti a me sbraita ‘basta!! Io pianto qui la spesa e me ne vado!’  al che la cassiera capisce che è ora di intervenire, sollecita il codice a barre e finalmente usciamo dall’impasse.   .. E mentre dalle casse mi diparto, lentamente battono le due meno un quarto.
 
Stante che c’era il tre x due ho comprato 3 rotoli di domopak alluminio (2.49 euro cadauno). Alla fine della spesa – dopo essermi fatta scontare 10 euro di punti tessera – la cassiera fa ’50.92’ COOOOOOOOOOOSA?? CHEEEEE ROOOOOBA?? MA SE HO COMPRATO 4 MINCHIATE??  Guardo lo scontrino: i tre rotoli sono stati battuti ad euro 6.49 (si, SEIEQUARANTANOVE) CADAUNO (VENTI EURO DI ALLUMINIO… PIU’ DEL PLATINO O DEL PLUTONIO)
Ormai è tardi, lo scontrino è tratto e il danno è fatto. Al box informazioni mi avvio di umore nero.  E lentamente battono le due e zero zero.
 
..No, no…non c’è più posto, provate al Cervo Bianco, quest’osteria più sotto….

Ecco: firmo il foglio del reclamo. E lentamente battono le due e zero otto…

7 thoughts on “Viaggi al Carrefour

  1. Ciao,

    son paracadutata nel tuo blog e ho letto post qua e post là  senza un senso sensato, ma il risultato è stato comunque che il tuo blog è da spisciare!

    I compliments!

    Wonder

  2. # grazie, Wonder!

    Conflittuale con l’universo, direi, pi๠che con la grande distribuzione ! tra parentesi ieri sera sono ri-passata a chiedere informazioni sui libri dell’Infanta. Commento della stessa: quando fai quella voce sembri la zia acida della signorina Rottenmeier….

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *