Tiffany

Durante la mia visita a Roma un  collega straniero mi ha pregato di accompagnarlo un momento da Tiffany per acquistare un regalo alla moglie, recente puerpera.

‘Dici che si può tirare sul prezzo?’ mi chiede serio

‘Da Tiffany?? Tiffany-Tiffany?? …non credo!’ ribatto io

‘Eh, ma se pago in contanti?? non è che tutti pagano in contanti migliaia di euro, no?’

E io già mi figuro la scena: collier di diamanti in astuccio di velluto e io che traduco dal francese un ‘35.000 Euro… cià, c’ho qui il contante nel sacchetto dell’Esselunga: facciamo 33.500??’

Ma il regalo che il delegato sceglie per la moglie partoriente (previo consulto telefonico con la stessa, forse direttamente in sala travaglio) è, in realtà,  un misero cuoricino d’argento con zircone, del valore commerciale di Euro 125,00.

… ebbene si, l’ho fatto. Ho chiesto, con discrezione, alla commessa in tailleur di Prada:  ‘il signore mi dice di chiederle… c’è uno sconto per pagamento cash?’

… chissà cosa ne avrebbe pensato Audrey Hepburn…..

 

11 thoughts on “Tiffany

  1. ma scusa, tu non hai proposto un pagamento rateale?

    e poi vorremmo sapere come hai giustificato il rifiuto al Francese!

    Ci trattano come dei marocchini…. che vergogna

  2. Dunque, era un misto ‘Dio, che schifo! Che razza di domanda balorda’ con un’espressione tipo quella che io uso quando trovo in frigo qualcosa di veramente scaduto e ‘povera pezzente… te la regalo io la collanina….’

  3. Hai avuto fegato! Io complice il fatto che il delegato per motivi linguistici non avrebbe capito la mia domanda, avrei chiesto alla commessa QUALSIASI altra cosa…

  4. Mı fa rıcordare un mıo ex capo che dopo aver speso una mılıonata o due dı euro per una collana dı corallo per la moglıe sı faceva problemı per comprare un panıno all’autogrıll ın quanto non rımborsabıle… per sfregıo glıel’ho pagato ıo :)

    Leela

  5. Si puಠchiedere qualsiasi cosa, purchè con classe (e tu mi sembra l’abbia fatto), ma una commessa di Tiffany ha il DOVERE di rispondere con altrettanta classe.

  6. Oddio era da filmare! Somiglia troppo alla scena di “Così parlಠBellavista”, in cui l’anziano papa’ di DeCrescenzo si presentava a chiedere sconti dicendo che lui conosceva “la signora Rinascente” :))))))))))

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *