Maledetto numero 13

Durante gli ultimi due giorni sono rimasta incastrata in ufficio con una partner straniera in visita di cortesia, alla quale avrei dovuto insegnare per filo e per segno in 48 ore tutto quel che c’è da sapere del mio lavoro (che ho imparato in 9 anni…) onde replicarlo nella sua terra d’origine (la Tunisia). 

Due giorni d’inferno, ripeto I-N-F-E-R-N-O! Perchè la tipa:

– è 13 anni più giovane di me

– pesa 13 kg meno di me

– è 13 cm più alta di me

– ha lunghi capelli neri che le ondeggiano sulle spalle quando ancheggia per l’ufficio caracollando sui suoi stivaloni tacco 13

– ha grandi occhi da cerbiatta color castagnaccio, che socchiude lascivamente quando sente la parola ‘corrosione’

– ha gambe lunghe e affusolate (metri 3 cadauna): praticamente, se ci mettiamo vicine e ci guardate da dietro le sue chiappe sono al livello delle mie spalle. E hanno anche la stessa dimensione. Forse le mie spalle hanno un filo di cellulite in più.

Ma poi ho capito il trucco: a pranzo io ho ripulito il mio piatto di penne all’arrabbiata (porzione camionista), e mi sono ingurgitata senza colpo ferire anche i saltimbocca con patate al forno,  il tutto preceduto da svariate fette di salame di Varzi con miccone dell’Oltrepò  ed innaffiato da un bicchierozzo di bonarda frizzantone (la cocacola del panorama enologico italiano).  Contemporaneamente lei si è mangiata mezza oliva in salamoia, un microgrammo di polpettone senza pane e ha bevuto un ditale d’acqua. Poi ha preso un alka-seltzer per digerire meglio.

Ma allora!! Ma così ero capace anch’io, di essere magra senza mangiare!! Capirai che bella impresa…

 

 

27 thoughts on “Maledetto numero 13

  1. e beh¨… certo che cosi é facile

    si anche secondo me fa poco sesso o é frigida!!
    percio vai avanti con il salame!!

    beffy2

  2. Che tristezza imbarazzante quella mezza oliva accompagnata da un ditale d’acqua e tutto quell’antiacido.

    Per merenda: ragò, polenta e tiramisù.
    Attendendo la cena: un brodino e un’oca!

    Signora mia, non s’abbatta ne si perplima. Attenda fiduciosa e vedremo tra 13 anni quale sarà il responso del tempo, che sa esser galantuomo.
    Le donne arabe poi hanno tendenza alla pinguedine e dunque serafici, ma perfidi, attendiamo.

    Come sempre doverosi ossequi.

  3. Si passa da un eccesso all’altro, tu fai un’alimentazione che è cibo anche per l’anima, la tipa prende cibo tristezza. Cara non importa se lei è più tante cose, ciò che conta è l’essenza interiore e credimi vale di più, con il tuo sano umorismo hai sicuramete un sex-appeal invidiabile e poi sarai anche carina d’aspetto. Per gli eccessi, vedi di mangiare meno grassi che male non ti fa, e le trasgressioni una tantum.
    Bacioni
    annamaria

  4. ma anche tu 13 anni fa avevi 13 kg in meno, ed eri strafiga! ( o no?)

    Il decadimento fisico è inevitabile, non ti preoccupare che fra 13 anni la strafiga sarà strachiatta!

    E comunque se ti fa tanto invidia, perchè non cominci a mangiare di meno??

  5. Pensa a me che vorrei ingrassare e non ci riesco neanche inghiottendo un maiale intero (senza poi prendere alka selzer).
    Sai che tristezza l’oliva in salamoia magari poi e capace di vomitarla. ma per piacere !!!!!
    io penso alla sua invidia mentre ti guardava mangiare quelle squisitezze, secondo l’alka selzer l’ha presa perche’ schiattava dalla voglia di azzannare i saltimbocca.
    michela
     

  6. Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
    i capelli diventano bianchi,
    i giorni si trasformano in anni.

    Però ciò che é importante non cambia;
    la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
    Il tuo spirito e` la colla di qualsiasi tela di ragno.

    Dietro ogni linea di arrivo c`e` una linea di partenza.
    Dietro ogni successo c`e` un`altra delusione.

    Fino a quando sei viva, sentiti viva.
    Se ti manca cio` che facevi, torna a farlo.
    Non vivere di foto ingiallite…
    insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.

    Non lasciare che si arruginisca il ferro che c`e` in te.
    Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.

    Quando a causa degli anni
    non potrai correre, cammina veloce.
    Quando non potrai camminare veloce, cammina.
    Quando non potrai camminare, usa il bastone.
    Pero` non trattenerti mai!

    STREGA*

     

  7. Mi innamoro di illusioni. Le coltivo nel grembo cullandole la sera. Le abbraccio la notte nutrendole di sogni. Le ammiro al mattino aprendo gli occhi. Le dissemino per il mondo a mezzogiorno osservandole crescere. Le strappo nel pomeriggio giocando alla realtà. Le catturo al tramonto per riporle nel grembo. Attendendo che ritorni la sera a cullarmi. Cosi che la notte io possa a mia volta cullare le mie illusioni.

  8.  A me fanno invidia quelle che non mangiano, sono così vuote nelle budella, con conseguente ventre chiatto! Ahhhhhhhhhh, potessi inserirmi la scheda al cervello che pullula: famizzati….famizzatiiiiiiii…. vedraiiiiii camminerai nel mondo senza fiatoneeeeeeee……… 

    Però il vinello ci stà bene…niente scheda al cervello per il vino!
    Ciao Cara…..nei tuoi viaggi …hai trovato la scheda che fa caso al cervello  …..dei mangioni…..? se costa troppo non la voglio….

     Un abbraccio robusto….

  9. ma cos’è? il blog dei mangioni questo?
    sembra la saga di ‘grasso è bello’! Ma bastaaaaaaaaaaaaa! siete tutti invidiosi di 13, che NON HA MAI FAME. Ma chi l’ha detto che 13 non mangia per non ingrassare?  avrà ben altri interessi che non il cibo!.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *