L’Infanta e l’Ammmmore (con la A maiuscola)

L’Infanta teen-ager è nel bel mezzo di un periodo di furibonda tempesta ormonale come neanche la Santa Maria mentre attraversava l’Atlantico convinta che fosse il Pacifico; ella si innamora a settimane alterne di spilungoni magri e brufolosi, a volte alti a volte bassi, a volte col motorino a volte no. Normalmente non è ricambiata perchè troppo disponibile (Prendi una donna – trattala male vale anche per gli adolescenti brufolosi…)

L’innamoramento non si sviluppa certo come ai tempi nostri (miei), quando ci abbarbicava al telefono (duplex  permendo)  per ore  e ore a parlare di tutto e – molto più sovente – di niente, tirando al tempo stesso grossi sospironi che, nelle pause di silenzio, testimoniavano la reciproca presenza all’altro capo del filo. Poi arrivava la  vicina, la signora Luisa,  che sbraitava: alloraaaa! che devo chiamare mia cognata, che c’ha il bambino con la febbre! E noi riattaccavamo giurandoci amore eterno e la divisione della bolletta.  

Adesso no. C’è facebook. E msn. E gli sms. E chissà quale altra diavoleria tecnologica! La dinamica del  corteggiamento parte quindi dalla pubblicazione su facebook delle cellu-foto, per arrivare al fatidico ‘sks, ci mttm insm?’ inviato via operatore di telefonia mobile. Risposte: s oppure n…

Tutto questo per arrivare a dire che ieri l’Infanta si è UFFICIALMENTE FIDANZATA!  Me lo comunica con un sorriso a 37 denti che sembra una paresi,  gli occhi a cuore come nei cartoni, mentre sfarfalleggia felice a 40 centrimetri da terra.

‘Scendi giù Infanta!! Ma vi siete baciati???’ ‘

‘Ma no Mater, se non ci siamo neanche visti !’

‘Ah. E allora come lo sai, che siete fidanzati??’

‘Eh, mi ha mandato un sms!’

‘…’

Ore 21.30 di ieri: l’Infant-cell trilla sommessamente. E’ arrivato un messaggio. (da notare che fino a ieri i messaggi arrivavano con la voce di Paolo che cantava ‘daaaaaaaammiiiiiii solooooooo un minutoooooooo’  con la suoneria al massimo. Adesso fanno ‘biz-biz’).

Ore 07.02 di stamane: idem come sopra, l’Infanta scappa in bagno col cellu in mano.

 

Ore 18.00: rientro dal lavoro. L’Infanta è corrucciata, non svolazza più ma strascica i piedi 10 cm sotto il pavimento, i denti son ridotti a 25 e gli occhi hanno la saetta di Harry Potter.

‘Mater!! Ma è appiccicoso!!’

‘In che senso Infanta? Vi siete visti oggi pomeriggio??’

‘NO! Ma è appiccicoso.. hai presente il miele mischiato allo zucchero? ecco, è così!  Fa venire la carie. Io lo lascio!! Continua a mandarmi messaggini, anche a scuola, eccheccavolo! Stia su di dosso!! Ho bisogno di aria.. ho bisogno di RESPIRARE, perdìo!!’

‘MA INFANTA! Almeno prima vedetevi una volta! Datevi un bacino!!’

‘NO! Non se ne parla neanche!! Lo mollo subito! Prima che si faccia delle idee!’

‘Ma Infan…’

‘BASTA! HO DETTO CHE LO MOLLO!!’

 

E finisce così il fidanzamento più veloce del terzo millennio: l’Infanta domani tornerà single, e si rimetterà sulla piazza. In attesa che si palesi all’orizzonte il prossimo brufoloso con o senza motorino…

7 thoughts on “L’Infanta e l’Ammmmore (con la A maiuscola)

  1. Ahahhahaah… la quasi dodicenne a cui faccio lezione il pomeriggio mi delizia con storie simili praticamente ogni giorno.

    Esempio:
    Lei: mi sono fidanzata!!!
    Io: davvero? e con chi?
    Lei: F.
    Io: ma che bravi! e che significa che siete fidanzati? Vi baciate?
    Lei: (scandalizzata) NO!
    Io: (sconcertata) Vi tenete per mano?
    Lei: (sicura) se ci prova lo prendo a schiaffi!
    Io: (confusa): e vabbé, ma allora che siete fidanzati a fare?
    Lei: (con sguardo di commiserazione per la mia stupidità): stiamo insieme no?
    Io: …

    Il giorno dopo
    Lei: l'ho lasciato.
    Io: perchè?
    Lei: è troppo appiccicoso, mi scrive troppi biglietti sdolcinati, sms smielati e all'uscita da scuola ha provato a mettermi un braccio intorno alle spalle..
    Io: eh sì, proprio un depravato…
    Lei: che significa?
    Io: lasciamo stare, va….

  2. Io conservo ancora quasi tutte le tue lettere da adolescente tormentata da sentimenti amorosi non corrisposti: vuoi che le pubblichi?
    Michela

  3. abbi fede: verrà il giorno che l'Infanta si fidanzerà ufficialmente, con più baci e meno cellu, e tu magari dovrai farle gli appostamenti alla casetta del peccato, come successe con Campanellino…

  4. Come direbbe Eduardo " A da passà a' nuttata"
    l'Infanta getterà i panni di Artemide, un giorno e indosserà quelli di Afrodite.
    Per ora : mare forza 9 – 10.
    Saluti, omaggi e complimenti a tutti

     

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *