Il ritorno dell’Infanta

L’Infanta è una bizzarra undicenne magra magra, nonostante ingurgiti quantità di cibo atte più a sfamare una mensa aziendale piuttosto che il suo stomachino da 150 cm cubici. Predilige sapori decisi, tipo il gorgonzola, ma al tempo stesso va matta per il sushi. Ha per i libri la stessa famelicità e voracità che riserva al temaki california;  è una personcina a volte silenziosa e riservata, a volte rumorosa e fracassona, dimostra grande talento musicale ma nella danza ha la grazia e le movenze di un paracarro, è una secchiona disgustosa, e vanta una pagella imbarazzante. Le piace pattinare e guardare MTV.

Un giorno l’Infanta mi ha raccontato una storia pazzesca in cui spiegava che, prima della sua nascita, lei se ne stava seduta su una specie di nuvola, esaminando dall’alto tutti i papà e le mamme disponibili sul  mercato, e dopo accurata e severissima selezione  ha scelto me e suo padre per diventare il Suo Papà e la Sua Mamma, perchè si capiva che noi l’avremmo fatta giocare. ‘.. e poi sono arrivata’, ha concluso dal seggiolino portabambini dietro le mie spalle intanto che io la fissavo attonita nello specchietto retrovisore.

Aveva tre anni. Adesso ne ha 11-quasi-12, e qualche tempo fa ha espresso il desiderio di andarsene via una settimana da sola col WWF, per imparare ad andare in barca a vela.

E’ partita venerdì e stasera, finalmente, torna. E io, che l’ho lasciata andare a giocare dove voleva lei, non vedo l’ora che scenda dal treno ES 9442 proveniente da Napoli, alle ore 18.39 di questa sera.

Esattamente come non vedevo l’ora,  11 anni fa, che scendesse dalla sua nuvola….

6 thoughts on “Il ritorno dell’Infanta

  1. che post bellissimo!!!

    ma veramente è andata da sola a imparare ad andare in barca vela? da sola da sola? a 11 quasi 12 anni? ma tu sei sicura di essere una mamma italiana?

  2. Grazie!

    Si, è andata da sola. Ma ieri (ha fatto la seconda telefonata concessa al campo) ha detto a suo padre non ha proprio proprio imparato… Sono una mamma italiana, ma ho ancora molto da imprare per esempio dalle mamme olandesi (vedi post di marzo)

  3. post bellissimo! Alice è in effetti una ragazzina MOOOOLTO Sopra le righe, sicuramente NON è una normalissima 12enne. Va’ a vedere come sono le 12nni di oggi, va!

    Indubbiamente la famiglia ha avuto il suo bel peso, ma credo che il 90% sia suo patrimonio genetico ‘speciale’.

    E’ veramente unica.

    …. va’ t’a ghè vu un bel cu!

  4. La mia ha 9 anni, è grassa come una palla e socievolissima e sta passando UN MESE nella colonia montana, da sola. Se ce la fa lei…

    Curiosamente anch’o viaggio molto, per lavoro e non: ma i miei tacchi sono bassi, borse e pc minuscoli, competenza professionael discreta… che fai, mi accetti lo stesso nel club?

    Buon viaggio e bentornata all’Infanta,

    Leela

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *