Della beltà della solitudine

In un post precedente, questo qui, narravo di ciò che accadde un sabato sera di ormai due mesi fa, accennando alla mia volontà di barricarmi in camera mia onde consentire all’Infanta di gozzovigliare insieme ai suoi amici teen ager  nella living-room della casetta che dividiamo (60 mq, non è che ci sia tutta questa privacy).
Certo: volendo avrei potuto fare un paio di telefonate e uscire. O anche uscire da sola, cosa che peraltro mi piace molto.
Ma quando una povera crista passa tre settimane di fila in giro per l’europa parlando di valvolame termionico in inglese-francese-tedesco tutta questa voglia di uscire la sera – sappiatelo – non ce l’ha.
Quindi la povera crista provvede ad attrezzarsi adeguatamente per gestirsi la serata in solitudine nell’ambito dei 45 metri cubi in cui si trova confinata. L’attrezzatura base prevede:
– almeno un paio di dvd, di cui uno in bianco e nero e uno a colori ma già visto più e più volte per giocare al doppiaggio (nello specifico: Avvenne Domani e Una donna in carriera)
– almeno un paio di stagioni  di Sex and the City, per scegliere a caso un paio di puntate e ridere di sè stessa ricordando quando, da sigle, si riconosceva in quelle 4 sceme lì (specialmente in Carrie per via dell’insana passione per le calzature taccate e costose)
– qualche libro, possibilmente già letto anche lui, per conciliare il sonno
– due encicliche papali (Mater et magistra e Pacem in Terris)
– agenda 2011 e ultime due moleskine, per bilancio anno passato
– la nuova agenda 2012 per lo start-up della stessa
– un astuccio con penne, pennarelli e matite assortite, gomma pane e temperino
– lime, forbici, smalti, acetone e cotone
– gli appunti degli ultimi 5 post da sbobinare
– l’ipod viola
– le cuffie, per evitare di essere disturbata dagli schiamazzi dei teen agers, che alla fin fine sono a 3 metri da qui
– strisce depilatorie, poiché ho le gambe che sembrano moquette
– strisce depilatorie picccole, ché ho i baffi a manubrio e il monosopracciglio
– strisce depilatore extra soft light all’aloe vera, per le ascelle
– rasoio, perchè poi lo so che non ce l’ho, il coraggio di strapparmi i peli delle ascelle
– cartone di succo di mela
– ovviamente il pc

PROGRAMMA:
– bagno caldo, sopracciglia, baffi, depilazione, idratazione
– gollone di succo di mela
– avvolta in un morbido accappatoio:  manicure
– pigiama: redazione dei post
– controllo dell’agenda 2011 e delle moleskine, invio di mail a tutti i nominativi che vi sono elencati ai quali ho promesso ‘ci sentiamo via mail!’. Sono almeno una quarantina

– rifare la manicure, perchè mi sono sbavata un’unghia
– start up agenda 2012
– visione di Avvenne Domani
– puntata di sex and the city
– libro, gollone di succo di mela  e, a seguire,  nanna

commento originale
Sono le 21.30 e devo ancora cominciare… secondo i miei calcoli, se tutto fila liscio, e per esempio l’Infanta la pianta di entrare e domandarmi cose tipo ‘Mater, dove trovo le posate d’argento?’  dovrei chiudere il libro per dormire verso le 14.30 di dopodomani…

3 thoughts on “Della beltà della solitudine

  1. aaaaah, quei programmi meticolosamente incastrati e totalmente irrealizzabili – ANCHE quando tengono conto di svariati imprevisti! tipo vado a dormire presto perchè dopo la sveglia alle 4 ci vuole, se no mi vengono le occhiaie da panda e le borse in cui il panda entra comodamente ecc… e infatti, che sto a fa’ alzata? rido di fronte allo schermo epperò vado a dormire sorridendo ! grazie :) ma i teenager con la casa linda e le posate d’argento, in effetti… niente pizza a domicilio stravaccati sul tappeto davanti alla tv? niente spaghettata, immagino, o magari il barbecue o il picnic con le tende nel boschetto dietro l’orto del vicino, mentre i genitori si torcono le mani per la paura di saperli sperduti nel wilderness? hanno messo anche le candele sul tavolo? no perchè io ci ho un paio di individui rieducabili, qui, tipo che dopo la mensa sciacquano le posate in bagno e poi le asciugano sulla maglia (la propria, questo va riconosciuto). posso mandarglieli?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *