Cari Giovanna e Filippo

…che vi siete uniti nel sacro vincolo del matrimonio sabato 11 giugno, e che avete tanti cari amici burloni che hanno tappezzato la città di sim-pa-ti-cis-si-mi volantini, peraltro molto spiritosi, che annunciano lieti ‘Giò e Fil oggi sposi’ .. delizioso poi il cagnolino nel cesto che ammicca…

Oggi però è il 14. Di Luglio. Dovreste già aver ampiamente consumato e dovreste anche già essere tornati dal viaggio di nozze  (al 90% siete andati in  polinesia  oppure 70% maldive oppure 50% crociera sul nilo oppure 30% casa dei genitori di lui a Pizzomagno della Pillacchera con la nonna che vi faceva la parmigiana  oppure 20% viaggio con le pentole al Santuario di Padre Pio) quindi io direi che o voi o i vostri amici o i vostri parenti o la nonna di Pizzomagno…insomma: fate il santo piacere di andare a staccare quei  volantini là dai pali della luce e dai semafori,  e già che ci siete fate anche tirar giù il lenzuolo dal cavalcavia, che quelle robe lì 5 minuti fan piacere, soprattutto a voi e ai vostri parenti, ma poi a noialtri, che al matrimonio manco ci siamo venuti – e per fortuna, aggiungerei – dopo un po’ ci rompono un filo i maroni.

Altrimenti io mi sento autorizzata a venire a buttare la spazzatura nel vostro giardino.

2 thoughts on “Cari Giovanna e Filippo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *