Across the (belgian) universe

Forse non tutti sanno che i belgi sono lo zimbello dell’Europa, non tanto per il caffé (brodaglia imbevibile oltre ogni più pessimistica previsione…) ma soprattutto per la scarsa (o eccessiva ??) perizia nella guida.

Il belga medio guida come una vecchietta di 105 anni col cappello in testa, la patente scaduta, il parkinson e l’artrosi, al volante di una Fiat 600 a gas del 1978, traumatizzata in gioventù da una multa per eccesso di velocità a 70 km / h e quindi particolarmente prudente.

.
Forse non tutti sanno che io, invece, sono tristemente famosa nelle tesorerie di tutte le Polizie Municipali delle principali cittadine del nord italia poichè, in pratica, sono io che pago gli stipendi dei vigili urbani. E sono anche la maggiore azionista dell’azienda che produce gli autovelox. In un comune limitrofo ho preso talmente tante multe che ormai col vigile siamo diventati amici e ci diamo del tu!
Diciamo che io, mediamente, guido pensando di essere Nuvolari pippato al volante della Bugatti Veyron supersport sul circuito di Norburgring con un primato da battere e le gomme nuove da provare
(negli ultimi 2 mesi ho preso 5 multe, 2 in italia e 3 in svizzera, non dico altro…)
.
ORA: provate a immaginare ME sulle strade del Belgio, al volante di un’auto discretamente potente (a nolo) mentre, con un’ora di ritardo sulla tabella di marcia, mi dirigo verso l’aeroporto, con l’ansia di perdere l’aereo.
.
Mi installo di fisso sulla corsia di sorpasso, schiaccio a tavoletta, e a 195 km /h lampeggio a tutti quelli che mi trovo davanti, (che vanno a 85 km/h sulla corsia di sorpasso…) con l’intento di farli TUTTI scansare e arrivare a Zaventem prima assoluta, sulla terza corsia.
.
A un certo punto mi si para davanti una camionetta, che sembra fatta di lego (e che io mi immagino guidata da un playmobil) che non si sposta neanche a cannonarla.
.
Lampeggio una volta.. niente.
Lampeggio una seconda.. niente. (e intanto penso: ma cos’è quella roba che ha sul tetto ??)
Sparo una raffica di lampeggi serrati …niente, ma mi son portata talmente a culo che riesco a mettere a fuoco chiaramente la scritta sul giaccone arancio nel portabagli che intravedo dal vetro posteriore: c’è scritto  ‘POLIC–‘ e poi non si capisce.
.
Al tempo stesso realizzo, con un certo raccapriccio,  che la roba sul tetto è un lampeggiante, e a scanso di equivoci, caso mai veramente non avessi ancora capito la bella minchiata che ho combinato, la camionetta mi spara indietro LEI un bel lampeggio di fari azzurri che non lascia più adito a dubbio alcuno.
.
.. già, ho cercato di scansare a colpi di lampeggiante la camionetta della POLIZIA BELGA, andando quasi a 200 all’ora sulla corsia di sorpasso dell’autostrada Parigi – Bruxelles.
.
No, non  sto scrivendo dalla prigione di stato, come giustamente potreste pensare. E’ che in Belgio anche i poliziotti, con un volante in mano, si trasformano in innocue vecchine ultracentenarie, probabilmente con l’Alzheimer.
.
Perchè qualche chilometro dopo avermi lampeggiato si sono scansati pure loro, e mi hanno lasciata passare…
.
Certo, bisogna vedere se tra uno – due mesi non mi arriva un mandato di comparizione al tribunale di Waterloo…

5 thoughts on “Across the (belgian) universe

  1. ahahahahhahahahha fa troppo ridere…… be, ti porterò la mia famosa torta al limone.
    Non hai ancora pubblicato niente circa il fatto che una nota compagnia di assicurazioni ti ha scaricata, e non ha piu’ voluto saperne di farti una polizza, vero??
    beh direi che è ora che tu ne parli.

  2. Beh, io son stato capace di rispondera l telefonino avendo a 30 cm dal paraurti dietro la macchina dei vigili urbani…
    Sorepassato, paletta e fermo : “ditemi cosa devo fare e io lo faccio” tipo Pino La Lavatrice. 150 eurozzi di multa, due punti tolti, ecco tutto, ed addio auto-regalo di natale…

    Anonimo SQ

  3. Oltre alla convocazione, secondo me ti mandano anche un premio ‘cozze e volpe’ – o ‘patatine e volpe’.
    Che dubito i belgi siano da ‘pane e volpe’

    Tanto per sapere, ma già che termoionizzi anche in Polonia, com’è lì?
    Dalla mia esperienza personale, guidano tutti come James Bond, quindi dovresti essere nel tuo…

  4. Adriano dice che ora forse deve riflettere prima di prestarti la macchina!
    e ti diro’ di piu’ io in macchina sono una sfrancicaminchia perche’ ho paura per cui mi appendo alle maniglia sopra il sedile del passeggero e non mi stacco finche’ chi guida non va come un………….belga!!! Io comunque ti aspetto!!
    ah ti ricordo che Grazia e’ un vigile urbano vedi te se vogliamo andare via insieme!!!

  5. Pingback: E quindi ? | Donne che viaggiano per il mondo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *