Il Rasoio di Occam

Preambolo lungo e forse inutile

Mi trovo spesso a dissertare con la mia amica Coltissima (apriamo una parentesi, che non c’entra niente… la Coltissima la chiamiamo così perché Wikipedia in confronto a lei è la Settimana Enigmistica. Sa tutto, su qualsiasi argomento. Tranne forse il calcio.. ma già se parliamo di hurling, che non è uno sport proprio popolarissimo, per dire, qualcosina sa. E no, non ho scritto male: perché del curling, ovviamente, invece  sa tutto, dove e quando è stato inventato, regole base, peso della stone, etc etc…) comunque:  dicevo che con lei abbiamo spesso dibattuto del fatto che, a volte, lei non sa riconoscere un comportamento a mio parere esplicito.

Ad esempio mi racconta di tizi che la corteggiano in maniera plateale, ma lei si domanda se, in effetti, le stiano dimostrando interesse, ed inevitabilmente conclude con ‘ma magari ho capito male…’

Le manovre di avvicinamento che descrive sono sempre, a mio avviso, inequivocabili, ma lei obbietta sempre ‘eh, ma non è possibile, è troppo bello / figo / ricco/ alto / intelligente / interessante / fascinoso.. e via discorrendo, come se mai ci si possa ritenere meritevoli di attenzioni da parte di un individuo sì dotato.

Ma Coltissima, ribatto sempre io, quel che sembra di solito è!

Non è che dobbiamo sempre sempre farci venire il dubbio di aver capito male!   Del resto, anche il principio del Rasoio di Occam ce lo conferma, o no ?

E quindi ?

 

Tutto il bel ragionamento di cui sopra è facilissimamente applicabile a tutti tranne che a me stessa.

Lo dico perché da tempo sono attanagliata dal dubbio del ‘avrò capito male…’ relativamente a certi tentativi di approccio del mio erborista, dal quale mi reco periodicamente a fare incetta di Fiori di Bach, rimedi naturali, placebi di vario tipo, palline Zigulì gusto mirtillo, decotti depuranti  ed Erba di San Giovanni in formato comunità.

Orbene, egli:

  • mi parla occhi-negli-occhi con fare ammiccante, poco ci manca che mi faccia l’occhiolino e la linguetta
  • anche se compro un lipstick al burro di carité del costo di centesimi 50 mi annega in un barile di campioncini di creme, sciampi, balsami, profumi, olii essenziali rarissimi del valore commerciale di circa 50 euro, minimo. Una volta mi ha dato un campioncino da 2 litri.
  • mi confeziona gli acquisti in un’elegante scatola variopinta con fiocco di raso blu cina formato minimo 30x30x60, dentro alla quale, con una pala da neve, inserisce un congruo quantitativo di pot-pourri dal profumo esotico e conturbante, tipicamente patchouli
  • se chiedo creme antirughe mi fa la boccuccia e lo sguardo corrucciato, e mi domanda ‘ma per chi, per sua madre ?’ e poi cerca di convincermi che al massimo a me può servire un preparato anti acne, data la mia giovane età
  • Cerca di convincermi a rilasciare il mio indirizzo di casa, sostenendo che l’erboristeria fa consegne a domicilio. Anche serali, anche a tarda notte. Caso mai avessi bisogno un bottiglione di Depuratore Artico alle 3 antimeridiane posso chiamare senza tema, lui accorre prontamente!
  • Insiste che per accreditare i punti sulla carta fedeltà c’è bisogno di un numero di cellulare valido e funzionante, e se rispondo ad una chiamata misteriosa i punti triplicano in un batter d’occhio.

Tutto questo per dire che apparentemente qualche segnale che forse gli interesso c’è… ma magari mi sbaglio.  Perché non è possibile, è troppo GIOVANE!

Difatti  il tipo avrà sì e no 30 anni, e potrebbe essere tecnicamente mio figlio.  Oltre ad essere piuttosto belloccio, chiaramente…

E non è finita qui: è sposato con prole, lo so perché l’ho beccato al centro commerciale un giorno… 30 minuti di conversazione galante, di cui 20 sotto l’occhio velenifero di una tipa con passeggino al seguito spuntata a un certo punto dal negozio Prenatal,  che dopo aver atteso inutilmente un cenno da parte del consorte si è presentata guardandomi in cagnesco ‘piacere Paola’. E lui ‘ah, ecco..sì..mia moglie’.

Secondo me quel giorno lì il rasoio, anche non di Occam, la Paola lo avrebbe usato volentieri.

Per colpirmi alla giugulare, probabilmente.

 

Ma secondo voi … magari mi sbaglio ??

 

puq-2-ockham

 

 

 

 

 

P.S.  Lo so, che state trepidando per conoscere il mio destino dopo le valvole termoioniche (ammesso che esista vita, dopo le termoioniche…).  Non temete, adorati lettori, e confidate in un futuro radioso nel magico  mondo dei TacchiDadi&Datteri…